Usanze e tradizioni Bormio

Luogo antichissimo e di grande importanza per la sua posizione topografica, Bormio ha conservato tenacemente la sua fisionomia, il suo carattere di un tempo mantenendo forme, usi e sentimenti del passato. Possiamo veramente affermare con orgoglio che Bormio è un paese millenario che offre ancora oggi al visitatore scorci artistici, architettonici e storici di rara bellezza.

Le festività religiose e pagane erano fin dall’antichità uno dei pochi sfoghi alla dura vita quotidiana di una popolazione legata alla pastorizia e all’agricoltura, regolata da condizioni climatiche durissime. Alcune feste tradizionali, seppur modificate nel corso dei secoli, sono giunte sino ai nostri giorni.
Tra di queste il 6 gennaio figura il “Gabinat”, antica tradizione in cui i ragazzi girovagano per il paese e se riescono a dire  “Gabinat “per primi, ricevono dei doni. Poi il 31 gennaio Geneiront, giorno in cui i bambini salutano l’ultimo giorno di gennaio e il freddo che se ne va…attraversando le vie del paese al suono di barattoli e lattine legati tra loro. Di ben altra natura, la rinomata sfilata dei Pasquali, carri allegorici a tema religioso e sociale, che percorre le vie cittadine nella giornata di Pasqua.
Negli ultimi anni sono state inoltre riportate alla ribalta anche altre vecchie tradizioni, quali l’elezione del Podestà dei Matti e la sfilata della gioventù del paese, legate ad un periodo che già anticamente per Bormio era sinonimo di festa: il Carnevale.

Il Palio delle Contrade, che ha ormai più di 40 anni, invece, nel mese di febbraio scatena una competizione sportiva e goliardica tra i reparti di Bormio che si cimentano in notturna in gare di sci alpino e di fondo tra le vie del paese.
Ancora durante l’estate, un interessante iniziativa a carattere itinerante è quella dei mestieri in piazza grazie alla quale i turisti ed i valligiani intraprendono un “viaggio” tra la tradizioni, le attività ed i prodotti della montagna nonché la degustazione dei prestigiosi vini Valtellinesi nelle corti del centro storico di Bormio.